CULTURA E MONUMENTI

Share

Il capoluogo della regione e’ Aosta, città fondata dai Romani nel 25 A.C.

Della città Romana si  conserva ancora l’impianto urbanistico, la cinta muraria e numerose vestigia tra cui l’arco di Augusto, la Porta Praetoria il vasto teatro e il criptoportico forense. Importanti anche le testimonianze Medievali come la Colleggiata di Sant’Orsola con il suo prezioso chiostro romanico.

Anche il resto della regione conserva importanti testimonianze del passato, come numerosi castelli medievali e fortificazioni che l’uomo ha eretto nei secoli per controllare il passaggio attraverso la valle. Tra questi ultimi un posto di rilievo viene occupato dall’importante Forte di Bard.

Altri centri piu’ piccoli ma di grande richiamo turistico sono San Vincent, Courmayeur, Cervinia e Gressoney.

Lo sviluppo turistico di Saint-Vincent iniziò con il termalismo.

La sorgente Fons salutis, scoperta nel 1770 dall’abate Jean-Baptiste Perret, era frequentata dalla nobiltà sabauda che veniva nella cittadina valdostana a “passare le acque”.

Nel marzo del 1947 nei locali del prestigioso Gran Hotel Billia e’ stato inaugurato  il Casino de la Valle`e di Saint Vincent. Questo e’ stato per anni la sala da gioco più importante  d’Europa.

Ma Saint-Vincent e’ conosciuta anche per I numerosi Premi che ospita ogni anno, Il Premio Saint-Vincent per il giornalismo, indetto nel 1948, le Grolle d’Oro, uno dei più antichi riconoscimenti per il cinema italiano, istituito nel 1950, dal 2001 la Telegrolle-Premio Saint Vincent per la fiction televisiva e dal 2007 la Radiogrolle-Premio Saint Vincent per la radio.

Courmayeur, una delle piu’ celebri stazioni sciistiche d’’Italia, e’ una vivace cittadina dotata di ottime attrezzature turistico-alberghiere.

E’ collegata alla Francia dal traforo del Monte Bianco, inaugurato nel 1965 e da una spettacolare funivia, una delle piu’ lunghe al mondo.

Cervinia e Gressoney sono importanti centri di sport invernali.

Comments are closed.