LA LINGUA

Share

Il sardo e’ considerato da molti linguisti una lingua autonoma, appartenente al gruppo indoeuropeo. E’ parlata in larga parte dell’isola ed e’ generalmente divisa in due lingue distinte: il logudorese, nel capo di sopra, che comprende la variante nuorese e barbaricina; nel capo di sotto il campi danese, che presenta vocaboli di matrice fenicio-punica.

Accanto al sardo troviamo nel nord dell’isola due idiomi romanzi di origine corso-toscana: il sassarese o turritano parlato a Sassari e con piccole variazioni nella Anglona, Nurra e Romangia; e il gallurese nella Gallura.

Infine nella citta’ di Alghero e’ parlata una variante della lingua catalana, il dialetto algherese; e nelle isole del Sulcis, Calasetta e Carloforte un dialetto di tipo ligure chiamato tabarchino, perche e’ stato portato dagli emigrati di origine genovese esiliati nell’isola di Tabarka, in Tunisia.

 

Comments are closed.