San Marino

Un piccolo popolo che parla ai grandi..

quando si parla e si parlera’ del piccolo popolo sanmarinese si dovra’ dire del grande popolo di San Marino

 

Paolo VI,

nota in merito all’impegno umanitario della Repubblica di San Marino durante la Seconda Guerra Mondiale

 

 

In una zona collinare tra l’Emilia Romagna e le Marche si trova un piccolo Stato indipendente che si vanta di essere la piu’ antica repubblica del mondo, la Serenissima Repubblica di San Marino.

Indipendente da oltre 1000 anni, e’ governata da due capitani reggenti eletti ogni sei mesi da un Consiglio che ha anche il potere legislativo. Puo’ avere la cittadinanza sanmarinese solo chi vi e’ nato.

In questo Stato si usa la lingua e la moneta italiana, tuttavia i francobolli e le monete coniati per i collezionisti, costituiscono una importante entrata.

La capitale e’ San Marino, sul Monte Titano, una cittadina medioevale che ha nel turismo la sua maggiore risorsa, anche perche’  sui suoi prodotti non sono imposte tasse. Grazie alle agevolazioni fiscali molte imprese vi stabiliscono la loro sede legale.

 

LA CUCINA

E’ una cucina che assomiglia molto alla cucina italiana della zona in cui si trova la Serenissima. La piadina e’ regina indiscussa. Nella variante riminese, cioe’ sottile, accompagna qualunque tipo di cibo, dalla verdura del campo ai cibi piu’ pregiati a base di carne. Ancora molto diffusa la polenta, servita con sugo di salsiccia e pecorino grattuggiato o con sugo di uccelleti, lardo e salvia.

Come pasta famosi gli strozapret, preparati con farina, acqua e sale e conditi con sugo di carne e formaggi. La tradizione vuole che la vigilia di natale si prepari una cena a base di pasta e ceci, mentre il giorno di natale cappelletti in brood.

Come secondo piatto, invernale semplice e saporito le cotiche di maiale con I fagioli.

Dolci tipici della tradizione sanmarinese sono il bustrengo e la pagnotta, preparata con uvetta e anice.

I vini tradizionali sono il sangiovese, la dorata albana, il moscato ed il biancale