Lazio

Roma è silenziosa e pesante, come fuori dal mondo, come intrecciata in se stessa e incantata. Lo scirocco persiste. I momenti più drammatici del tempo cadono qui senza eco, come nell’eternità.

 

Ferdinand Gregorovius

 

Regione abitata fin dall’antichita’ dagli Etruschi e dai Latini. E’ da qui che i Romani iniziarono la loro espansione e il Lazio divenne il centro storico e culturare di un grande impero  che comprendeva quasi tutti i Paesi e i popoli che si affacciavano sul Mare Nostrum, il Mar Mediterraneo.

 

DATI AMMINISTRATIVI

Capoluogo ROMA

Lingue ufficiali ITALIANO

Superficie  17.236 km q

Abitanti  5.732.212 (31-01-2011)

Densita’ 332,57 ab/km q

Province  FROSINONE, LATINA, RIETI, ROMA, VITERBO

Comuni 378

Regioni confinanti CAMPANIA, ABRUZZO, MARCHE, MOLISE, TOSCANA, UMBRIA

Nome abitanti LAZIALI

PIL (PPA)  135.256,8 min euro

PIL PROCAPITE (PPA) 23.805 euro

 

Lazio www.regione.lazio.it

Roma (RM) www.provincia.roma.it

Frosinone (FR) www.provincia.fr.it

Latina (LT) www.provincia.latina.it

Rieti (RI) www.provincia.rieti.it

Viterbo (VT) www.provincia.vt.it

 

GEOGRAFIA

Il Lazio si affaccia sul Mar Mediterraneo ed occupa un’ampia fascia centrale dell’Italia. Confina a nord con la Toscana e l’Umbria, ad est con le Marche e l’Abruzzo e a sud con il Molise e la Campania.

Il territorio presenta aspetti diversi, le montagne occupano una fascia interna verso il confine con le Marche, mentre le pianure occupano tutta la fascia costiera. Verso ovest le coste sono basse e sabbiose, come a Sabaudia e Fondi, interrotte solo dai promontori del Circeo e di Gaeta con i loro ampi golfi.

Di fronte la costa e’ situato l’arcipelago delle isole Ponziane, formato da Ponza, Zannone e Palmarola, e le isole di Santo Stefano e Ventotene.

Un tratto di Appennino e uno di Preappennino sono divisi tra loro nel settore settentrionale della valle del Tevere. A sud del fiume Tevere sorgono i Colli Albani, di origine vulcanica. Spesso i crateri spenti sono occupati da laghi dalla tipica forma circolare come il lago di Bolsena, di Vico, di Bracciano, di Albano e Nemi.

I tratti di pianura sono rappresentati dalla fascia costiera, pianure di tipo alluvionale: a nord la Maremma, al centro l’Agro Romano e sud l’Agro Pontino. Un tempo queste zone erano in gran parte paludose, ma nel tempo sono state bonificate e vengono utilizzate per colture specializzate.

 

CLIMA

Il clima e’ prevalentemente di tipo mediterraneo, con estati calde ed inverni miti lungo le coste. All’interno gli inverni sono piu’ rigidi con  precipitazioni frequenti che in montagna assumono carattere nevoso.

 

LA LINGUA

Il dialetto romano resiste nelle aree dove e’ meno forte l’influsso linguistico della capitale. Possiamo suddividere i dialetti in: area della Tuscia, con i dialetti mediani, come il ciociaro e l’umbro; l’area Reatina, con il sabino, di tipo mediano; area ciociara/laziale, sempre con un dialetto di tipo mediano; area Romanesca e l’area Meridionale. A Roma e dintorni possiamo parlare di una variante regionale dell’italiano, caratterizzata dal raddoppiamento della b e della g e dell’affricazione della s davanti a consonante nasale.

SIMBOLI REGIONALI

Lo stemma e’ formato da un ottagono bordato in oro con al centro lo stemma della provincia di Roma, e a raggiera gli stemmi delle province di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo.

Il gonfalone e’ di colore azzurro celeste, nella parte superiore lo stemma regionale sostenuto da una spiga e un ramo di quercia, sormontato da una coronacon l’iscrizione in oro “Regione Lazio”. Al di sotto del puntale un nastro tricolore, verde, bianco e rosso con le frange d’oro.

 

AGRICOLTURA

Dopo la bonifica delle zone costiere l’agricoltura e’ diventata moderna e specializzata: sviluppato il settore ortofrutticolo, destinato soprattutto al mercato della capitale; nella zona dei Colli Albani c’e’ una buona produzione di vini, i vini dei Castelli. Il tradizionale allevamento ovino e’ in declino mentre e’ ancora fiorente quello bovino e delle bufale, dal cui latte si produce un’ottima mozzarella.

INDUSTRIA

Lo sviluppo industriale si percepisce soprattutto nelle province di Frosinone e Latina dove sono nate piccole e medie industrie meccaniche, chimiche e alimentari. Nella zona di Cassino (Frosinone) e’ sorto un grande stabilimento FIAT mentre a Colleferro un’ industria per la produzione di materiale ferroviario.

Gli studi cinematografici di Cinecitta’, che in passato sono stati il centro dell’industria cinematografica italiana, sono oggi studi di produzione televisiva.

Un’attivita’ in costante espansione e’ il turismo. Possiamo parlare di un turismo differenziato: quello dei monumenti e della bellezza artistica della regione ricca di storia; quello del turismo balneare di localita’ come il Circeo, Anzio, Nettuno, Sabaudia, Sperlonga e le isole Pontine; il turismo termale di Fiuggi; invernale del Terminillo e naturalistico del Parco Nazionale del Circeo. E il particolare turismo che vede in Roma il centro della Cristianita’. In occasione del Giubileo del 2000 milioni di pellegrini sono giunti da ogni parte del mondo incrementando il turismo religioso sempre presente nella citta’.

 

CULTURA E MONUMENTI

Il patrimonio archeologico ed artistico della capitale richiama ogni anno milioni di turisti, le Necropoli etrusche di Cerveteri e Tarquinia, i borghi medioevali e le cittadine dei Castelli Romani ricche di di ville e parchi.

Roma, capitale d’Italia e capoluogo della regione e’ una delle citta’ piu’ ricca di storia al mondo. Fondata nel 753 a.C. sul Tevere a circa 25 km dal mare sulle colline chiamate i sette colli.

Il centro storico di incomparabile valore architettonico con i suoi monumenti che abbracciano ventotto secoli di storia e la rendono un enorme museo a cielo aperto.

La vita culturale romana e’ molto intensa, vi sono tre universita’ statali e numerose universita’ private. Sede di Accademie, di grandi mostre e istituri di ricerca.

Nella citta’ si trovano i principali organi centrali dello Stato: il Quirinale, residenza del Capo dello Stato; il Campidoglio, centro religioso e morale della Roma antica, situato su un’altura che domina i Fori, oggi sede del Sindaco di Roma.

Sarebbe impossibile elencare tutti i monumenti, le chiese, gli archi e le bellezze della citta’, la sensazione di imponenza che si prova al cospetto di tanto splendore non e’ descrivibile, ma deve essere provata dal vivo.

 

SITI UNESCO

I siti UNESCO della regione Lazio sono sette: le proprieta’ della Santa Sede, il centro Storico di Roma e San Paolo fuori le Mura, nominati nel 1980; la Villa Adriana di Tivoli, nel 1999;la Villa d’Este di Tivoli nel 2001; la Necropoli di Cerveteri e quella di Tarquinia nel 2004.

CURIOSITA’ E TRADIZIONI

Sono tante le ricorrenze che si festeggiano a Roma. Il Natale di Roma, giorno in cui Romolo fondo’ la citta’ nel 753 a.C. , viene festeggiato con rappresentazioni in costume e giochi medievali il 21 aprile.

Il 21 marzo a Montecassino e Cassino si festeggia il patrono della citta e dell’Europa, San Benedetto, con parate, giochi medievali e un mercatino con prodotti tipici.

Il 2 giugno la Festa della Repubblica viene festeggiata con una parata militare lungo Via dei Fiori Imperiali  fino all’altare della Patria al Vittoriano a Piazza Venezia.

A Genzano di Roma si svolge la Infiorata di Genzano, una manifestazione religiosa molto particole caratterizzata da un tappeto floreale.

Il primo sabato dopo il 16 luglio a Trastevere in occasione della Madonna del Carmelo c’e’ la Festa de Noantri.

Il 4 settembre a Viterbo si festeggia Santa Rosa, con l’evento il 3 settembre in cui si puo’ assistere al trasporto della Macchina di Santa Rosa, un’imponente costruzione votiva trasportata dai facchini di Santa Rosa.

Dal 2006 si tiene a Roma il Festival Internazionale del Film di Roma, fino al 2008 chiamato festival del cinema,  un festival internazionale che si tiene in autunno presso l’auditorium Parco della Musica.