Friuli Venezia Giulia

Sai un’ora del giorno che più bella

sia della sera?

Tanto più bella e meno amata? È quella

che di poco i suoi sacri ozi precede;

l’ora che intensa è l’opera, e si vede

la gente mareggiare nelle strade;

sulle mole quadrate delle case

una luna sfumata, una che appena

discerni nell’aria serena…

 

L’ora nostra, Il Canzoniere, Umberto Saba

 

Il Friuli Venezia Giulia e’ una regione a statuto speciale dell’Italia nord orientale. Il nome Friuli deriva dal latino forum iulii, ossia foro di giulia o gens giulia. La seconda parte del nome, Venezia Giulia, fu introdotta per volonta’ di Graziadio Ascoli, un linguista che propose di sostituire il nome con cui gli austriaci chiamavano la zona (Kustenland, da cui deriva litorale) con il nome attuale , richiamandosi alla tradizione romana della Venetia et Histria e delle Alpes Iuliae.

FESTE TRADIZIONALI

Molti sono gli eventi a cui prendere parte in Friuli Venezia Giulia, sia durante la stagione estiva che in quella invernale: ad Ottobre, a Venzone, si tiene la festa della Zucca, durante la quale il centro storico della città ritorna indietro al Medioevo, con musicisti, giocolieri, dame e cavalieri che passeggiano per le strade.
Inoltre sarà possibile assaggiare tantissime ricette, tutte preparate naturalmente con la zucca.
La prima domenica di Luglio, invece a Grado si tiene una processione di barche storiche, che vengono addobbate con ghirlande e corone di fiori, chiamata il Perdon di Barbana.
Una intressante ricostruzione storica, questa volta relativa al periodo romano, è quella che si tiene ad Aquileia, dove verranno riproposte le abitudini, gli usi e i costumi dell’epoca imperiale.
Gli amanti dell’avventura, invece potranno cimentarsi con arrampicate e percorsi sospesi, su ponti tibetani o tramite carrucole, da praticarsi presso il Parco Avventura di Chiusaforte, in provincia di Udine.

SAGRE POPOLARI

La Sagra dei Osei (PN) si tiene ogni anno nel mese di agosto a Salice.

L’uccellagione è stata per secoli una forma di caccia assai praticata presso le genti più umili, anche se non disdegnata da una certa nobiltà locale, che tuttavia preferiva la più prestigiosa caccia col falcone.

La Sagra del prosciutto alla Maina (UD) si tiene annualmente l’ultima settimana di giugno.

La sagra Aria di festa  e’ organizzata ogni anno l’ultima settimana di giugno a San Daniele del Friuli, un comune della provincia di Udine.

La lavorazione del prosciutto fa parte della storia di San Daniele e gioca un ruolo fondamentale nella sua realtà economica di oggi, non solo per  San Daniele, ma di un’intera regione e di gran parte del Nord Est italiano.

La storica medievale sagra del prosciutto, rivisitata nell’ultimo ventennio, si pone ancora una volta come uno degli appuntamenti turistici e gastronomici piu’ importanti della stagione estiva. Essa si svolge nell’ultima settimana di giugno. Per un giorno San Daniele si trasforma nel crocevia dell’agroalimentare, i sette prosciutti italiani a DOP Parma, Modena, Veneto Berico-Euganeo, Toscano, Carpegna e Jambon de Bosses, e lo Jambon de Bayonne (Francia) si incontrano per un confronto di qualità tra “colleghi” italiani ed europei. Una quattro giorni all’insegna del prosciutto con degustazioni, visite guidate presentazioni di prodotti, mostre, musica e spettacoli in tutte le piazze della città e dei numerosi prosciuttifici aperti per l’occasione.