Basilicata

Quella di Tursi, il mio paese in provincia di Matera,

era una delle tante parlate destinate a scomparire.

Ho dovuto cercare il modo di fissare sulla carta i suoni della mia gente

 

A terra d’u ricorde, Albino Pierro
La Basilicata veniva anticamente chiamata Lucania, forse perche’ abitata dai Lucani. Nel Medioevo i Bizantini la chiamarono Basilicata da basilikos, che significa governatore, ma ancora oggi gli abitanti della regione continuano ad essere chiamati Lucani.

SITI UNESCO

I Sassi di Matera, centro storico della citta’ di Matera, sono stati iscritti nella lista dei patrimoni dell’umanita’ UNESCO nel 1993. Sono stati il primo sito iscritto dell’Italia meridionale, con la motivazione di rappresentare un ecosistema urbano straordinario, capace di perpetuare dal lontano passato preistorico i modi di abitare delle caverne fino ad oggi.  

read more

CURIOSITA’ E TRADIZIONI

Tradizioni, riti popolari e feste religiose, la Basilicata e’ una terra folkloristica. Tra gli eventi che richiamano maggiore attenzione i campanacci di San Mauro Forte, il 16 gennaio, in cui si festeggia il Carnevale con una sfilata di suonatori di campanacci che percorrono il paese procurando il rumoroso suono di questo strumento. Il 2 luglio si festeggia Santa Maria della Bruna, una delle tradizioni tra le piu’ affascinanti in Italia. Nel giorno dell’Ascensione ad Accettura in provincia di Matera, si celebra un antichissimo rito...

read more

LA CUCINA

Tra le specialita’ lucane spiccano gli gnummarieddi, involtini di interiora di animale; la strazzata, una focaccia con pepe e origano; la soppressata; il salame pezzente; la lucanica, un famoso tipo di salsiccia; e come dolce il sanguinaccio dolce, una crema al cioccolato che nel passato aveva tra I suoi ingredienti principali il sangue di maiale e la vaniglia! Molto usato il rafano, grattuggiato nella pasta o usato per le frittate. Anche i peperoni sono molto amati, spesso essiccati e scottati nell’olio d’oliva, perfetti per...

read more