GEOGRAFIA

Share

Regione dominata dagli Appennini, confina a nord con le Marche, a ovest con il Lazio e a sud con il Molise, mentre ad est si affaccia sul mare Adriatico.
La maggior parte del territorio, quasi il 65% e’ occupato dai monti, il resto e’ collinare. Sono i rilievi che costituiscono la caratteristica dominante della regione. L’Appennino abruzzese non e’ costituito da un’unica catena, ma da una serie di massicci paralleli alla costa quasi a formare una barriera. I massicci piu’ elevati sono i Monti della Laga, il Gran Sasso con il Corno Grande, la vetta piu’ alta dell’intera catena appenninica, la Maiella con il Monte Amaro e all’interno i gruppi del Velino, del Sirente e della Meta con il parco Nazionale d’Abruzzo. Tra una catena montuosa e un’altra si estendono ampie conche. Diversi gli altopiani, chiamati campi come Campo Imperatore nel Gran Sasso o il piano delle Cinquemiglia a sud della Maiella. Questi rilievi sono attraversati da passi e valichi e sono numerose le vallate in cui scorrono i fiumi. Una fascia di colline costituisce la parte costiera della regione che digrada in mare con un litorale basso e sabbioso privo di porti naturali.

Comments are closed.